Articoli

Costruiamo insieme

Preliminare ad ogni programma che si rispetti vi è la suddivisione in aree di intervento. Sono state predisposte delle “pillole” che saranno pubblicate sia sulla pagina Facebook “10 Idee per la Calabria” che sul sito web 10idee.it al fine di ottenere la più ampia partecipazione a un testo integrato e condiviso. Sulle medesime “pillole di programma” opereranno gruppi di lavoro formati da esperti nei singoli settori.

Perché per la prima volta in Calabria si vuole interagire nella creazione del Principio Attivo di Pillole di programma, piuttosto che accettare supinamente la somministrazione di Supposte le cui controindicazioni conosciamo già.

Qui di seguito vengono indicate le Macro-aree entro cui troveranno collocazione le singole parti di programma suddivise per tema.

1) UN’ALTRA CALABRIA (analisi delle criticità per aree territoriali, orientamenti e progettualità condivise con le comunità locali)

2) AMMINISTRAZIONE E TRASPARENZA (difesa della Costituzione, semplificazione di normative e procedure, autonomia differenziata, monitoraggio e verifica pubblica e periodica dell’azione di governo e degli obiettivi raggiunti)

3) AMBIENTE E TERRITORIO (salvaguardia e valorizzazione delle risorse paesaggistico/ambientali, protezione e recupero patrimonio storico- culturale)

4) LAVORO (emersione lavoro nero, attrazione capitale finanziario e umano, conversione ecologica’, sostegno a PMI nei settori agricoltura, trasformazione prodotti agricoli, turismo, ricerca scientifica e innovazione tecnologica, commercio, cultura…, nuove forme di accesso al credito, micro- credito)

5) DIRITTI SOCIALI (sanità, assistenza, cura delle persone, formazione, realizzazione uguaglianza sostanziale, valorizzazione delle comunità, delle minoranze, degli anziani e dei minori, politiche contro ogni forma di violenza, attività di prevenzione contro femminicidi, politiche di integrazione ed inclusione sociale, attenzione alle realtà della migrazione e dell’immigrazione e proposte concrete nell’ambito delle funzioni regionali)

6) POLITICHE PER IL TURISMO INTEGRATO (infrastrutture, trasporti, indotto, centro unico del turismo regionale, collaborazione sinergica con associazioni, pro-loco ed enti locali, promozione di iniziative e progetti tesi alla valorizzazione del territorio, del turismo e delle eccellenze calabresi)

7) WELFARE ( eliminazione discriminazioni di genere negli apparati e settori della P.A., tutela minoranze linguistiche, piano di recupero patrimonio regionale da utilizzare per iniziative sociali, intervenire sulle situazioni di degrado e povertà sociale

8) CULTURA, ARTE, SPETTACOLO, PATRIMONIO (promozione dell’educazione e della cultura nell’ambito della formazione, ricerca, arti, sport, biblioteche, reti museali, introduzione dello studio della storia calabrese nelle scuole)

9) LEGALITÀ (opposizione chiara e netta a ogni forma di usura e infiltrazioni mafiose, creare sinergie stabili con forze dell’ordine e procure al fine di dar vita a interazioni con le scuole di ogni ordine e grado per prevenire fenomeni di delinquenza, creazione in ogni Asp di un Centro Abusi al fine di prevenire fenomeni di violenza sulle donne e sui minori)

10) FERMARE L’ESODO (coinvolgere nel processo di crescita e riscatto le università calabresi, incentivare progetti e proposte meritevoli di accoglimento per evitare fughe di cervelli e richiamare quelli esodati)

Condividi su: