Eventi

Incontro Lamezia Terme – 1 giugno 2019

Esistono persone libere e disinteressate che dignitosamente hanno conquistato il proprio spazio all’interno della società e la cui credibilità è garanzia di quelle regole che sono il fondamento della democrazia”.
Così Domenico Gattuso in un incontro svoltosi Sabato scorso a Lamezia Terme.
“Il nostro obiettivo, sottolinea Gattuso, è mettere insieme professionalità e competenze di diversa estrazione sociale con le quali costruire un percorso che vada oltre le scadenze elettorali” E ancora:” Vogliamo realizzare un progetto Calabria che coinvolga innanzitutto i nostri giovani, quelli che sono stati costretti a partire perché possano avere occasione di tornare e quelli che sono rimasti perché possano finalmente disegnare il proprio futuro.
Un progetto Calabria particolarmente attento alle donne, che nonostante costituiscano la componente maggioritaria della società, vivono, ad ogni livello, disparità di trattamento economico inaccettabili.
Noi non siamo alla ricerca di un leader che ci rappresenti: la storia, anche quella recente, ci ha insegnato cosa significhi puntare su un capo carismatico. Noi vorremmo invece creare una struttura circolare, non verticistica, per porre le basi concrete alla formazione di una nuova classe dirigente”.
“Infine, conclude Gattuso, diciamo basta ad un ceto politico autoreferenziale e saldamente incollato alla poltrona. Diciamo invece sì a quella politica che possa essere giudicata in rapporto ai risultati, verificabili attraverso parametri di valutazione quali per esempio numero di imprese e di posti di lavoro creati in cinque anni.
Basta alle promesse mai mantenute e ai soldi buttati via.
Un esempio fra tutti: la metropolitana di Cosenza, opera mai realizzata nonostante i fondi distribuiti e irrimediabilmente dispersi”

Nel corso dell’incontro hanno preso la parola alcuni dei presenti di cui riportiamo una sintesi degli interventi

Francesco Guzzo giovane attivista
“I giovani che vivono fuori sede, sono tagliati fuori dalla rappresentatività a causa dei costi proibitivi dei biglietti dei mezzi di collegamento, non appetibili ai fini della promozione del voto”

Pasquale Allegro
“Occorre un sano approccio alle migliori e virtuose pratiche amministrative. Una attenzione crescente alle tematiche ambientali. È indispensabile sburocratizzare i tavoli tecnici favorendo una gestione organizzata e interdisciplinare delle problematiche”

Titty Mauro
“Serve unità e coesione in ogni singola battaglia. Quella per i trasporti e i pendolari è di primaria importanza. Bisogna sensibilizzare l’ opinione pubblica e il mondo delle associazioni”

Vincenzo Capillupi, medico generico e ricercatore
“Non sono mai stati raggiunti livelli assistenziali ottimali e l autonomia differenziata darà il colpo di grazia. La battaglia regionale si incentrerà sulla Sanità, sulle sue spese e sui suoi tagli. Occorre fare prevenzione e creare delle strutture in loco per accompagnare il malato nel suo percorso. Oggi, purtroppo, il medico deve pensare a quanto spende e non a come curare il malato. Sono disponibile a dare il mio contributo al programma”
Ha concluso l’incontro Marina Neri, che insieme a Domenico Gattuso e tra i promotori del Movimento 10 idee per la Calabria
“Sono una mamma e sono un avvocato. Ho detto sono e non ” faccio” proprio per sottolineare una essenza in una regione spesso caratterizzata da mera ” apparenza”. Tre date essenziali hanno caratterizzato il cammino del Movimento in via ufficiale ad oggi: 25 Aprile una nuova Resistenza, 1 maggio la Politica del Facere e non un fare politica, il primo giugno vigilia di una festa della Repubblica sempre più vilipesa e offesa . Occorre una svolta: dando seri e concreti input la popolazione sarà indotta a reagire. Ha solo bisogno di “appassionati calabresi” disposti ad aprire il passo ribaltando la frase di Corrado Alvaro ”Avere un tesoro e non poterlo mostrare. Questa è sempre stata la nostra amara condizione”.

Infatti solo Amandoci possiamo farci Amare

il video integrale dell’incontro a Lamezia Terme, sabato 1 giugno 2019
Dai un voto a questo articolo
[Totale: 0 Media: 0]
Condividi su: