Articoli

Nati per resistere

Sappiamo per certo che il solo fatto di essere donna non giustifica la violazione della legge e, soprattutto, se si vuol fare opposizione e resistenza si deve partire con la consapevolezza di pagarne in prima persona le conseguenze. La capitana però, a nostro avviso, non ha sfidato le leggi dello stato per puro diletto, giocando sulla pelle dei migranti o ancora peggio tentando di spettacolarizzare la sua persona. Al contrario,ha pensato alla vita e alla condizione degli ‘ospiti’ valutando con il cuore che bisognava salvare quei disperati considerati alla stregua di merce avariata,senza valore alcuno. Il Movimento 10 idee per la Calabria esprime piena solidarietà alla coraggiosa capitana ritenendo altresì che la Costituzione e le Convenzioni internazionali sui diritti dell’uomo non siano semplici pezzi di carta e che pertanto esse debbano agire anche attraverso la testa ed il cuore delle persone.
Si dissocia però dalla flagrante speculazione di quanti a corto di idee e incapaci di formulare un programma specifico sull’immigrazione, si aggrappano all’eroe di turno per mascherare la propria irrilevanza. Facendo finta di dimenticare che la presente condizione non è altro che la prosecuzione della politica sull’accoglienza concordata con i delinquenti libici con i quali nessun democratico dovrebbe scendere a patti.

Condividi su: