Articoli

Recuperare identità e valori di Sinistra

Recuperare identità e valori di Sinistra

di Mary Critelli

Nella babele della politica di oggi le appartenenze, le tradizioni identitarie ed ideologiche dovrebbero servire a decifrare il DNA dei partiti, guidandone le scelte.

È storia di adesso, le forze sparse che si connotano di Sinistra sembrano non sentire il bisogno di costruire un ponte con la cultura di riferimento, né voler unire le energie e lottare fortemente per fare da argine al dilagare di una Destra sovranista e populista, sempre più tracotante e sicura di sé che “ha concesso al popolo la libertà costante dai vincoli statuali in cambio di una vibrazione periodica di consenso e di un voto ideologico nella cabina elettorale”, come ha scritto Ezio Mauro.

Una certa Sinistra, ha risentito di un forte travaglio identitario, persino i termini “compagno” e “comunista” sembrano aver perso il loro appeal, messi in un angolo perché ritenuti stantii ed obsoleti, retaggi di una tradizione filo-sovietica che sanno di scheletri nell’ armadio di cui vergognarsi.

Lo scarso peso dei partiti, il loro attaccamento a logiche di arrivismo e di acquisizione di status di privilegio, la debolezza del loro rapportarsi con la società civile e con la gente, ha finito con il frantumare quel patrimonio ideologico e valoriale saldo e forte che era sostegno ed anima.

Oggi il PD sembra accontentarsi di essere il partito della responsabilità, con il compito di fare opposizione ad una Destra che tenta di arrabbattarsi per millantare riferimenti simbolici capaci di parlare alla pancia degli italiani e di dare, nel contempo, un significato politico ad essi.

È mancata alla Sinistra la necessità di dare al proprio percorso politico una sostanza di pensiero che faccia indietreggiare in maniera sostanziale questa Destra sempre più famelica di consensi e di voti. Meloni e Salvini si presentano come custodi di un mondo e di una civiltà che è, a parer loro, in costante pericolo. Oppongono populismi, idee razziste e sovraniste, ancorati ad un credo ideologico di basso profilo che intendono tutelare.

Noi tutti siamo per costruire una nuova Sinistra che abbia un progetto che tocchi ogni spazio della politica. Urge una nuova scossa che dia il via alla rigenerazione di un fronte saldo e coeso.

Vero è che l’ humus ideologico e culturale della Sinistra, il suo corredo valoriale devono avere la loro raison d’ětre, devono assumere un ruolo primario. Perché quei valori costituiscono la cifra esatta del nostro innamoramento.

Condividi su: